Loading player...
Link video

VARO LUIGI RIZZO

MARINA MILITARE NEWS

21/12/2015

Testo da inserire

Sono presenti 222 Video
Indietro
  • 02:32 IN UN VIDEO GLI STANDARD DI VIVIBILITÀ DELLE NUOVE NAVI DELLA MARINA

    09/02/2018

    Nave Marceglia è l'ultima unità varata nell'ambito del programma FREMM, le moderne fregate europee multimissione per cui la cantieristica navale nazionale, in sinergia con la Marina Militare, ha adottato le migliori soluzioni ingegneristiche, non solo per garantire performance di difesa sempre più spinte in scenari internazionali articolati, ma anche per elevati standard di sicurezza e vivibilità. Ma come si vive a bordo? Siamo andati a curiosare con le nostre telecamere per scoprire com'è strutturata una nave e per documentare la quotidianità in navigazione. Sulle navi della Marina Militare, ufficiali, sottufficiali, graduati e militari del ruolo truppa, uomini e donne lavorano assieme con grande affiatamento, spirito di corpo e senso di appartenenza. Queste vere e proprie città galleggianti sono mediamente lunghe 140 metri e ospitano l'equipaggio in alloggi con un massimo di quattro persone. Nelle cucine vengono confezionati i pasti con particolare attenzione alle esigenze nutritive dell'equipaggio che può usufruire inoltre di una lavanderia con impianti di tipo industriale per il lavaggio e l'asciugatura degli indumenti. La vivibilità è garantita anche grazie a moderni sistemi di climatizzazione e di produzione dell'acqua. Standard di sicurezza elevato, attenzione per l'ambiente e tutale del personale, sono gli elementi che caratterizzano quindi le unità navali della Marina Militare, sempre più orientata, oltre che alla difesa dal mare e sul mare del Paese, alle esigenze della collettività e al benessere dell'equipaggio.

  • 02:48 SPECIALE VARO DELLA FREMM ANTONIO MARCEGLIA

    07/02/2018

    Guarda lo speciale dedicato alla cerimonia del varo di nave Marceglia

  • 01:29 NAVE VESPUCCI RIPARTE DA LA MADDALENA PER RIENTRARE A LA SPEZIA

    07/11/2017

    In Sardegna, nell'unico giorno in cui è stata aperta alle visite a bordo da parte della popolazione sono stati oltre 3400 i curiosi e affezionati che hanno potuto scoprire alcuni dei segreti di questo veliero orgoglio del "Made in Italy".

  • 01:44 NAVE VESPUCCI SALPA DA TRIESTE

    27/10/2017

    La sosta nella città giuliana è stata caratterizzata dall'affetto della popolazione. Sono state infatti circa undicimila che sono saliti sulla 'Signora dei mari' che, come nessuna, coniuga allo stesso tempo tradizione e tecnologia. Personaggi illustri hanno voluto visitare il veliero: il Ministro dell'Interno Marco Minniti, il cantautore Luciano Ligabue impegnato nel suo tour Made in Italy e Furio Benussi triestino e vincitore della 49^ edizione della barcolana, con la sua imbarcazione 'Spirit of Porto Piccolo'

  • 04:53 LIVORNO, ULTIMA TAPPA DELLE CAMPAGNE ADDESTRATIVE 2017 DEGLI ALLIEVI DELLA MARINA

    28/09/2017

    Dopo l’ultimo ammaina bandiera effettuato ieri sera in navigazione - alla presenza del Ministro della Difesa, Senatrice Roberta Pinotti, accompagnata dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano e dal Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Valter Girardelli - le navi scuola della Marina Militare hanno ormeggiato questa mattina presso la banchina Capitaneria del porto di Livorno.

  • 01:53 LE ISOLE AZZORRE SALUTANO IL RITORNO DI NAVE SCUOLA AMERIGO VESPUCCI DOPO 25 ANNI

    30/08/2017

    Una sosta, quella sull'isola di San Miguel - soprannominata "Isola Verde" per via della natura incontaminata e rigogliosa – che ha rappresentato un importante ritorno

  • 02:36 NAVE VESPUCCI SALPA DA NEW YORK E FA ROTTA VERSO IL CONTINENTE EUROPEO

    04/08/2017

    Nave Scuola Amerigo Vespucci ha concluso lo scorso 31 luglio, la seconda e ultima tappa statunitense nella città di New York. Il veliero della Marina Militare ha così completato l’avventura nel continente nord americano e si appresta adesso a fare rientro in Mare Mediterraneo. Questo del 2017 è stato l’ottavo incontro tra la “grande mela” e la “nave più bella del Mondo”, 17 anni dall’ultimo avvenuto nel 2000. L’equipaggio e gli allievi della 1^ classe dell’Accademia Navale di Livorno hanno vissuto con intensità la sosta in porto nella Midtown di Manhattan; una tappa caratterizzata da numerosi eventi culturali e di rappresentanza che hanno scandito i cinque giorni di permanenza in città. Mercoledì 26 luglio il Vespucci ha fatto ingresso lungo il fiume Hudson, costeggiando a sinistra la Statua della Libertà e potendo ammirare a destra l’eccezionale Skyline di Manhattan, navigando a vele spiegate in un elegante e gioioso contesto artistico che riporta alle parole della canzone 'Theme from New York New York' ...“I want to wake up in a city that never sleeps…”, chiaro riferimento alla realtà dinamica e travolgente della 'Grande Mela'.

  • 01:33 ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO CONCLUSA LA PRIMA PARTE

    28/06/2017

    Si è concluso il 16 giugno il primo dei tre anni previsti dall’accordo siglato tra la Marina Militare e il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Roma, che ha visto protagonisti 114 studenti nell’ambito del progetto alternanza scuola lavoro. Gli studenti, frequentatori del 3° e del 4° anno del liceo classico o dello scientifico tradizionale o ad indirizzo europeo, hanno vissuto, divisi in gruppi di sei, una settimana di 36 ore lavorative nell’Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione dello Stato Maggiore della Marina. Gli studenti romani hanno affrontato tutti gli aspetti della comunicazione moderna, toccando con mano l’attività della sala stampa a 360°, scoprendo i segreti che si annidano dietro un’informazione di successo attraverso i social, guardando le foto con occhi “tecnici” sui consigli della sezione cine/foto e preparando un articolo per il Notiziario della Marina. Dopo la pausa per le vacanze estive, riprenderà nuovamente il progetto alternanza scuola lavoro per un proficuo scambio tra l’esperienza degli uomini della Forza Armata e la freschezza dei giovani studenti.

  • 02:11 NAVE VESPUCCI PARTENZA DA HALIFAX, 4^ TAPPA DELLA CAMPAGNA D’ISTRUZIONE 2017

    16/06/2017

    Partita da Hamilton, Bermuda, il 5 giugno, la Nave Scuola Amerigo Vespucci è arrivata ad Halifax, Canada, l’11 giugno. Al termine delle operazioni di ormeggio l’Unità ha ricevuto in visita il Ministro Consigliere d'Ambasciata a Ottawa, dott. Fabrizio Nava, che ha voluto porgere un indirizzo di saluto all’equipaggio schierato in assemblea sul cassero: “Siate orgogliosi di appartenere alla Marina Militare, così come sono orgogliosi di voi i cittadini italiani all’estero”, sono state le parole con cui il Ministro Nava ha concluso la sua allocuzione.

  • 07:22 SPECIALE SULLA GIORNATA DELLA MARINA

    14/06/2017

    Il servizio di approfondimento sulla Giornata della Marina. Sensazioni ed emozioni di una giornata da ricordare. Guarda il video e rivivi con noi la Giornata in memoria dell'impresa di Premuda.

  • 05:42 ULTIMO AMMAINA BANDIERA PER LE CORVETTE SFINGE E FENICE

    08/06/2017

    Il 29 maggio scorso alle 20.15 presso la banchina Tullio Marcon di Augusta, le due bandiere di combattimento di nave Sfinge e nave Fenice sono state ammainate per l’ultima volta. Salutate da 21 salve di cannone alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Valter Girardelli, e del Comandante in Capo della Squadra Navale, ammiraglio di squadra Donato Marzano.

  • 02:51 NAVE VESPUCCI ARRIVO AD HAMILTON, 3^ TAPPA DELLA CAMPAGNA D’ISTRUZIONE 2017

    07/06/2017

    La nave scuola Amerigo Vespucci dopo 20 giorni di navigazione è arrivata ad Hamilton, capitale dell'isola di Bermuda, territorio britannico d'oltremare dove la Marina Militare non sostava da 16 anni. Partita lo scorso 10 maggio dalla città portoghese di Funchal ha intrapreso la navigazione atlantica, che ha permesso all'equipaggio di pianificare e svolgere al meglio tutte le attività propedeutiche alla partecipazione di nave Vespucci agli eventi che si realizzeranno in Canada e negli Stati Uniti.

  • 01:55 NAVE VESPUCCI RIPARTE DA FUNCHAL, 2^ TAPPA DELLA CAMPAGNA D’ISTRUZIONE 2017

    14/05/2017

    La nave Scuola Amerigo Vespucci, dopo la sosta nella città portoghese di Funchal, città più estesa dell'isola di Madera e seconda tappa della Campagna d' Istruzione 2017, riparte per raggiungere la città di Hamilton (Bermuda). Nel corso delle sue numerose campagne, nave Vespucci ha sostato nell'isola di Madera 9 volte e l'ultima è avvenuta nel 1989. L'equipaggio del Vespucci navigherà adesso per circa 20 giorni nell'Oceano Atlantico per arrivare dopo 16 anni di assenza, ad Hamilton, nell'isola di Bermuda, dove prenderà parte ad eventi internazionali come il secondo raduno della Tall Ships Race per poi proseguire, con rotta nord, verso il Canada.

  • 02:44 SI CONCLUDE LA SETTIMANA VELICA INTERNAZIONALE

    04/05/2017

    Si conclude con un bilancio eccellente la Settimana Velica Internazionale Accademia Navale Città di Livorno, al termine di tutte le regate delle Classi "Tridente" per la Naval Academies Regatta, "Altura", "Minialtura", "L’Equipe", "2.4 Mr", "Martin 16", "Laser Bug", "J24", "Marblehead", e dei raduni di S.U.P. e Windsurf.

  • 02:20 NAVE VESPUCCI AL `RENDEZ-VOUS` TALL SHIPS IN PORTOGALLO

    02/05/2017

    Nave Vespucci, impegnata nei prossimi cinque mesi nella Campagna d’Istruzione 2017 in Nord America, ha fatto sosta a Sines in Portogallo, una delle tappe della Tall Ship Race 2017. Storica regata velica internazionale partita da Greenwich nel Regno Unito lo scorso 16 aprile, che vede annualmente competere i "giganti del mare" con l’obiettivo di mantenere viva la tradizione della navigazione a vela e la passione per il mare soprattutto nelle giovani generazioni.

  • 00:47 NAVE VESPUCCI ATTRAVERSAMENTO STRETTO DI GIBILTERRA

    26/04/2017

    Video dell'attraversamento dello Stretto di Gibilterra da parte di nave Vespucci, durante la Campagna navale2017

  • 03:02 ULTIMO OMAGGIO A 8 NAVI RADIATE DAL SERVIZIO

    14/04/2017

    In occasione dell'ultimo omaggio alle Bandiere di combattimento una clip per ricordare le navi della nostra Marina recentemente radiate dal servizio (Maestrale, Granatiere, Minerva, Sibilla, Urania, Danaide, Sapri e Lerici)

  • 04:19 ULTIMO OMAGGIO ALLE BANDIERE DI COMBATTIMENTO DI OTTO UNITÀ NAVALI RADIATE DAL SERVIZIO

    14/04/2017

    cerimonia di consegna delle bandiere di combattimento di otto unità navali della Marina Militare; una cerimonia solenne con cui la Forza armata ha reso omaggio alle navi che hanno concluso la propria impegnativa e pluriennale attività al servizio della collettività e a difesa degli interessi marittimi nazionali. Un tributo reso attraverso un rito che viene ripetuto ogni qual volta una nave militare termina la propria vita operativa.

  • 05:12 MOSTRA LA GRANDE GUERRA - L`ITALIA E IL LEVANTE

    07/04/2017

    È stata inaugurata oggi a Roma, presso l'Archivio Centrale dello Stato all'Eur, la mostra La Grande Guerra. L'Italia e il Levante dedicata alla politica italiana nel Mediterraneo dalla guerra di Libia alla pace di Losanna del 1923. Ideata e diretta dal prof. Eugenio Lo Sardo, Sovrintendente dell'Archivio centrale dello Stato, e curata dalla dott.ssa Anna De Pascale e dal dott. Carlo M. Fiorentino, l'esposizione è stata realizzata in collaborazione con la Marina Militare. Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, on. Dario Franceschini, il capo di gabinetto del medesimo dicastero, prof. Giampaolo D'Andrea, e il sottocapo di Stato maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Paolo Treu.

  • 02:14 PRESENTATA A CIVITAVECCHIA LA CAMPAGNA 2017 DI NAVE VESPUCCI

    04/04/2017

    Un ambizioso itinerario che porterà la nave più bella del mondo fin nel nuovo continente. Presenti alla conferenza stampa i capi di Stato maggiore della Difesa e della Marina, generale Claudio Graziano e ammiraglio Valter Girardelli

  • 03:00 MARINA MILITARE - FEDERICO MARTINENGO: VARATA LA SETTIMA FREMM DELLA MARINA MILITARE

    20/03/2017

    Nei cantieri navali di Riva Trigoso, a Genova, si è tenuta oggi la cerimonia di varo della settima FREMM - Fregate Europee Multi Missione della Marina Militare. La nave prende il nome dal contrammiraglio Federico Martinengo, Medaglia d'oro e d'argento al Valor militare per le sue "spiccatissime doti di mente, di cuore e di carattere negli importanti incarichi che svolse a bordo e a terra". Madrina della nave la signora Mina De Caro, vedova del capitano di vascello Giuseppe Porcelli, comandante della fregata Scirocco, che perse la vita in un tragico incidente durante un'attività operativa nel Mediterraneo il 25 maggio del 1997. Presenti alla cerimonia il Presidente della regione Liguria, onorevole Giovanni Toti, il capo di Stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, il capo di Stato maggiore della Marina, ammiraglio Valter Girardelli e l'amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono.

  • 03:00 MARINA MILITARE - INIZIATA L’ESERCITAZIONE `DYNAMIC MANTA` 2017

    20/03/2017

    DescrizioneIn questi giorni è in pieno svolgimento al largo delle coste siciliane, l'esercitazione NATO "DYNAMIC MANTA 2017", che vede protagonisti equipaggi e mezzi aeronavali provenienti da 10 paesi alleati, riuniti nello Ionio per un addestramento congiunto alla lotta anti sommergibile e alla lotta contro i mezzi di superficie il cui termine è previsto per il 24 marzo prossimo. Il via all'esercitazione è stato sancito attraverso una conferenza stampa indetta a bordo della fregata spagnola "Mendez Nunez" alla quale erano presenti il Commander Maritime Air NATO Commodore Andreas Vettos e, in rappresentanza della Marina Militare, il Comandante Marittimo Sicilia contrammiraglio Nicola de Felice.

  • 02:10 PROGETTO `FLOTTA VERDE` PER IL `FUTURO BLU`

    17/03/2017

    Il servizio che ci parla dell'impegno della Marina nel convertire in 'biofuel' la sua 'flotta'

  • 03:02 PRESENTATA ALLA STAMPA LA `SETTIMANA VELICA INTERNAZIONALE`

    13/03/2017

    Il panorama delle regate di rango nazionale e internazionale verrà arricchito, dal 22 aprile al 1° maggio a Livorno, da un evento importante: la Settimana velica internazionale Accademia Navale e Città di Livorno

  • 00:35 ADDESTRAMENTO ALLA FUORIUSCITA DA UN BATTELLO SINISTRATO PER I SOMMERGIBILISTI DELLA MARINA

    28/02/2017

    Venti sommergibilisti della Marina, dopo aver completato il tirocinio basico e acquisito le principali tecniche e procedure di fuoriuscita "a secco" presso la Scuola sommergibili della Marina di Taranto, si sono recati in Olanda per completare la formazione e apprendere le tecniche di addestramento "in pressione". Il corso appena concluso è il secondo dello stesso tipo condotto presso la Marina olandese e il primo offerto a una marina estera. Obiettivo raggiunto con successo per tutti i partecipanti che sono stati seguiti e coordinati, per l'intero periodo, da un team di ufficiali dello Stato Maggiore Marina e della Flottiglia Sommergibili di Taranto. Un accordo di cooperazione con la Marina olandese consente ai sommergibilisti italiani di addestrarsi in una struttura d'avanguardia recentemente realizzata presso l''Aquacentrum' di Den Helder, la torre per la fuoriuscita "Triton 12". La sicurezza dell'equipaggio di un sommergibile è una priorità assoluta, qualunque sia lo scenario operativo in cui si opera, motivo per cui un sommergibilista dedica buona parte del suo addestramento alla condotta del mezzo nelle massime condizioni di sicurezza. Uno degli scenari ipotizzabili per l'equipaggio di un sommergibile è proprio quello di dover abbandonare il mezzo per cause tecniche o, nella peggiore delle ipotesi, quando colpito il battello si trovi nella condizione di non poter più navigare e finisca posato sul fondo marino. È in questi casi che l'abbandono inevitabile del battello avviene attraverso la fuoriuscita dalla torretta, dopo aver indossato una tuta speciale di contenimento, tipo SEIE MK-11, la cui caratteristica è di essere a tutti gli effetti una zattera di salvataggio completamente integrata e monoposto.

  • 03:13 SCUOLA-LAVORO, I RAGAZZI DEL CONVITTO NAZIONALE A PALAZZO MARINA

    24/02/2017

    L'esperienza formativa appena conclusa fa parte della convenzione, firmata lo scorso ottobre tra il Convitto e la Marina Militare, che prevede la crescita formativa, culturale e professionale degli alunni del triennio dei licei che, in gruppi composti da un numero massimo di sei studenti e un tutor, saranno (sono stati) impegnati per un totale di 36 ore lavorative a persona presso le strutture della Marina Militare a Roma.

  • 02:21 ANTICO DIPINTO TORNA ALLA CURIA GRAZIE ALLA MARINA E AI BENI CULTURALI

    22/02/2017

    Presso la sala conferenze del Comando Marittimo Sicilia sono stati presentati i lavori che hanno riportato all'antico splendore - dopo cinque mesi di meticoloso restauro - il dipinto di autore ignoto del XVIII secolo raffigurante la Crocifissione di Cristo. L'opera dall'elevato valore artistico e storico, custodita presso MARISICILIA in seguito al terremoto del 1990, sarà nei prossimi giorni restituita alla Curia Vescovile e posizionata all'interno della chiesa di San Sebastiano di Augusta

  • 01:19 I PALOMBARI NEUTRALIZZANO 315 ORDIGNI ESPLOSIVI NELL’ISOLA DI CAPRERA

    09/02/2017

    ​I palombari del Gruppo Operativo Subacquei dislocati presso il Nucleo SDAI (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) a La Maddalena, hanno recentemente condotto la ricerca e la neutralizzazione 315 ordigni esplosivi rinvenuti a Porto Palma (isola di Caprera). Le complesse operazioni, condotte a 45 metri di profondità, hanno permesso di identificare e recuperare 17 proiettili di grosso calibro, 76 di medio calibro e 93 di piccolo calibro, nonché 128 spolette e 4 cariche da lancio tutti risalenti all’ultimo conflitto mondiale. Terminata la rimozione dal fondo, gli ordigni sono stati portati a pochi metri dalla superficie dove sono stati fatti brillare.

  • 09:41 INCURSORI DI MARINA: CONSEGNATI 10 NUOVI BREVETTI A COMSUBIN

    26/01/2017

    A la Spezia, nella storica base del Varignano, sede del Raggruppamento Subacquei e Incursori “Teseo Tesei”, si è svolta la cerimonia di consegna del “basco verde” da incursore a 10 giovani marinai del 67° Corso ordinario incursori, iniziato circa un anno fa assieme ad altri 22 colleghi. Il duro percorso formativo ha visto anche la partecipazione di due sottocapi neo-brevettati, provenienti dall’arruolamento per Volontari in Ferma Prefissata di un anno – VFP1, che consente di accedere al corso propedeutico da incursore a soli due mesi dall’ingresso in Marina.

  • 03:13 LA REGIA MARINA E LA GRANDE GUERRA

    13/01/2017

    La suggestiva biblioteca storica di Palazzo Marina, risalente ai primi anni del Novecento, ha dato sapore ad un’atmosfera sopraffine dove proporre lo scorso 11 gennaio la proiezione di tre documentari storici nell’ambito delle celebrazioni del centenario della Prima Guerra Mondiale. Un’attività d’impatto non solo visivo ma emotivo che ha stupito nella sua semplicità proiettando gli intervenuti, in un’epoca oramai lontana ma che racconta ancora oggi la quotidianità della Grande Guerra fatta di uomini e sacrifici, i cui temi sono ancora di attuale interesse. Un tuffo nel passato che rivive grazie ad una sapiente opera di ricerca, elaborazione e collaborazione tra l’Ufficio Storico della Marina Militare e la Radiotelevisione della Repubblica di San Marino, caratterizzato da particolari anche inediti sulle attività della Regia Marina. In questo bacino di emozioni, gli studiosi che hanno preso parte al progetto, hanno sapientemente ricostruito i tasselli di storia tutta italiana, negli anni in cui il connubio tra tecnologia, genio ed ardimento costituivano un’alchimistica e vincente miscela

  • 02:05 IL CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA MARINA PREMIATO CON LA `COLOMBA DELLA CIVILTÀ`

    15/12/2016

    ​Il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Valter Girardelli, ha ricevuto ieri la 'Colomba della Civiltà', opera dello scultore Benedetto Robazza e simbolo del premio ‘Le Ragioni della nuova politica’. La cerimonia si è svolta nella sala Vanvitelli dell’ex convento di Sant’Agostino (Roma) oggi sede dell’Avvocatura Generale dello Stato. Il riconoscimento è stato istituito nel 1996 dall’associazione culturale 'L’alba del terzo millennio' (presieduta da Sara Iannone), e viene consegnato annualmente "con l’intento di sollecitare e valorizzare quelle esperienze particolarmente significative nella testimonianza dei valori universali fondamentali per la crescita e lo sviluppo della società – ha detto la presidentessa - e in particolare a chi, con la propria vicenda umana e professionale, ha contribuito all’evoluzione e alle trasformazioni del nostro Paese, nell’economia, nella politica, nella cultura, nella medicina, nello sport, nell’arte, nella scienza, nell’ingegneria, nella religione e a chi opera nell’ambito della sicurezza del territorio. “Come gli equipaggi della Marina Militare – ha ricordato il Capo di Stato Maggiore della Marina nel condividere il premio con tutta la Forza Armata - uomini e donne che sono costantemente per mare, quel mare che unisce e che rappresenta il nostro futuro”.

  • 03:07 LA BANDA DELLA MARINA SI PREPARA AL CONCERTO DEL 14 NOVEMBRE

    10/11/2016

    La Banda della Marina accorda gli strumenti in vista del tradizionale appuntamento del concerto di Santa Barbara, in programma lunedì 14 novembre, all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Per quello che è considerato il più importante evento musicale della Marina, anche quest’anno dedicato alla raccolta fondi a favore della Fondazione Telethon con la vendita dei Cuori di cioccolato, il maestro della Banda, capitano di fregata Antonio Barbagallo, e il suo “equipaggio”, formato da 102 musicisti professionisti, hanno messo a punto un programma che abbraccia ogni genere musicale: dalla sinfonica alla originale per banda, alle arie con cantanti, dalle colonne sonore di film al rock. Come nelle due ultime edizioni, alla regia dell’evento Fabrizio Silvestri, mentre nel ruolo di presentatori, i volti ormai noti di tre giovani ufficiali: Edoardo Farina, Florinda Bruschi e Maila Venturi.

  • 01:33 CONVENZIONE PER LA FORMAZIONE DEI GIOVANI TRA MARINA E CONVITTO NAZIONALE `V. EMANUELE II`

    28/10/2016

    Firmata oggi a Roma la convenzione che durerà tre anni tra la Marina Militare e il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Roma. A siglare la collaborazione, presso la biblioteca di Palazzo Marina, il Capo dell’Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione della Marina, contrammiraglio Fabio Agostini, e il rettore dell'Istituto, professore Paolo Maria Reale. Il percorso formativo di alternanza scuola – lavoro prevede la crescita formativa, culturale e professionale degli alunni del triennio dei licei che, in gruppi composti da un numero massimo di sei studenti e un tutor, saranno impegnati per un totale di 36 ore lavorative a persona presso le strutture della Marina Militare a Roma. In linea con le recenti normative didattiche, la Marina Militare punta a fornire percorsi formativi mirati, valorizzando le proprie competenze e accrescendo abilità e virtù in quelli che sono i settori d'interesse per i giovani. “Quello che è più importante è che con questa collaborazione, con questo senso comune, si riescano a trasmettere dei valori positivi” - ha spiegato così l’ammiraglio Agostini, che ha anche sottolineato quanto sia importante sensibilizzare tutti i giovani verso tematiche attinenti l’ambiente marino - “per diffondere soprattutto una cultura del mare in un Paese la cui economia è fortemente dipendente dall’ambiente marittimo”. “È una forte emozione essere qui oggi e rappresentare il Convitto Nazionale durante questa importante occasione, dopo aver vestito l’uniforme della Marina Militare quando ero ragazzo” ha aggiunto il Rettore, che ha poi concluso affermando che “la convenzione firmata oggi, conferma il fortissimo legame esistente tra il Convitto Nazionale e la Marina Militare ed è segno soprattutto di serietà, uno dei valori principi di questa Forza armata” Un’opportunità di arricchimento per la Marina e per il Convitto Nazionale, in un programma formativo creato ad hoc che darà ulteriore slancio agli studenti e alla Forza armata, da sempre impegnata in ambito sociale con i giovani, per la valorizzazione e la salvaguardia dell’ambiente marino.

  • 02:56 CONCLUSA L’ESERCITAZIONE ERMO 2016. SINERGIA, INTEROPERABILITÀ E CAPACITÀ ANFIBIA EUROPEA

    15/10/2016

    Si è conclusa l'esercitazione Ermerald Move 2016 che ha visto il dispiegamento di oltre 3000 uomini e donne, provenienti da 10 Paesi europei, nelle acque del mar Tirreno centrale e sui poligoni sardi di Capo Teulada. Un evento in cui dieci stati membri dell'European Amphibious Initiative hanno condiviso forze navali e anfibie, capacità di comando e controllo per esprimere una forza anfibia multinazionale europea, in grado di intervenire ovunque ve ne sia necessità, in sinergia e all'interno di operazioni sotto egida NATO o a guida dell'Unione Europea. Dal 3 al 14 ottobre, le marine di Italia, quest'anno Host Nation dell'evento, Francia, Olanda, Spagna, Turchia, Regno Unito, Portogallo, Belgio, Finlandia e Svezia hanno dato seguito, per la seconda volta, al progetto EAI per ricercare un'interoperabilità e capacità anfibia "expeditionary, certi che lavorando in stretto contatto, soprattutto in tempi di pace, si potrà contare in futuro su una forza multinazionale europea impiegabile ovunque necessario. Un forte segnale di volontà, efficienza e integrazione. Gli uomini e i mezzi messi in campo, per questa edizione coordinati dalla Marina Militare, sono stati impegnati a bordo delle unità navali e a terra nel poligono sardo di Teulada. L'Italia ha partecipato con nave Cavour, sede di comando e controllo della costituita forza anfibia, nave Carabiniere, il sommergibile Pietro Venuti, un'aliquota di circa 400 fucilieri della Brigata Marina San Marco e 71 lagunari del Reggimento Lagunari Serenissima di Venezia. La Francia con la LHD FS Mistral e 200 marines, l'Olanda con la LPD HNLMS Rottherdam e 117 marines, la Spagna con la LHD SPS Juan Carlos I, la FFG SPS Numancia e 400 marines, la Turchia con la LST Osmangazi e 80 marines, il Regno Unito con 28 marines, il Portogallo con 90 marines, il Belgio con 121 marines, Finlandia e Svezia con uomini di staff. Inoltre l'intenso periodo di addestramento è stato reso ancora più complesso da una componente aerea composta da 9 velivoli AV8B Plus (3 italiani e 6 spagnoli) e 16 elicotteri di vario tipo imbarcati sulle unità navali. Operazioni navali complesse, attacchi aerei sulla flotta, minaccia di sommergibile e sorveglianza e controllo sui mari circostanti sono stati i temi addestrativi che hanno coinvolto gli equipaggi in mare, mentre per le truppe a terra l'addestramento è stato reso ancora più interessante dalle condizioni metereologiche, poco favorevoli ma valore aggiunto nel compimento della missione assegnata, fatta di assalti anfibi dal mare, movimenti tattici sul terreno e neutralizzazione di tutte le insidie messe in campo dalle controparti, in linea con il tema addestrativo. Capacità "Expeditionary" della forza da sbarco dell'European Amphibious Initiative, interoperabilità delle diverse forze in campo, e allo stesso tempo capacità di sostenersi facendo leva sul supporto fornito dalle navi in mare, sono stati gli obiettivi principali dell'esercitazione di quest'anno che aggiunge un altro importante tassello al progetto strategico dell'EAI, che è quello di raggiungere una piena integrazione e operatività in grado di esprimere una forza anfibia europea entro il 2020.

  • 03:11 LA BANDA DELLA MARINA AL MUSEO ETRUSCO DI ROMA

    04/10/2016

    Si tratta dell'ultimo di quattro appuntamenti annuali di un progetto nato nel 2014 - realizzato in sinergia tra l'AGIMUS (Associazione Giovanile Musicale), il MIBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) e la Marina

  • 01:59 MARINA MILITARE - PRESENTAZIONE CALENDARIO 2017 AL SALONE DI GENOVA

    23/09/2016

    “Un giorno lungo un anno” è il tema del calendario 2017 della Marina Militare. Un giorno di lavoro e di vita reale in mare, dall’alba alla sera, immortalato in dodici scatti di marinai e marinaie. “Un modo per rappresentare lo spirito di squadra e il concetto di famiglia” ha detto il Capitano di vascello Luca Anconelli, capo ufficio immagine e promozione della Marina alla presentazione al Salone di Genova, alla quale hanno assistito Linda Cerruti, Elisa Bozzo e Costanza Ferro, tre atlete della squadra della Marina e della Nazionale di nuoto sincronizzato reduci dalle Olimpiadi di Rio. Il calendario 2017 della Marina, i cui proventi anche quest'anno saranno destinati alla ricerca Telethon, ritrae istantanee di momenti di vita reale e di professionalità dei suoi equipaggi: dodici immagini inedite, scattate durante quella che potrebbe essere una giornata tipo di lavoro su navi, sommergibili, aerei, elicotteri e nelle basi. Si va dal rifornimento in mare delle navi della flotta verde al lavoro in sala macchine, dalla vita nei sommergibili all’incontro tra tecnologia e tradizione rappresentate dalla portaerei Cavour e dalla nave scuola Vespucci, la nave più bella del mondo che chiude il calendario ritratta al calare della sera avvolta dal tricolore per simboleggiare l’appartenenza ad un’Italia che ama la Marina. Sarà possibile acquistare il calendario 2017 presso lo Stand della Marina presente al Salone Nautico o tramite la Home Page del sito Internet della Forza Armata www.marina.difesa.it

  • 02:18 SLIDESHOW NAVE CARABINIERE

    01/08/2016

    Presentazione di alcune fotografie di nave Carabiniere, dal varo alle prime attività svolte.

  • 01:56 CIBO MULTICULTURALE CIRCOLO UFFICIALI 3M

    13/07/2016

  • 03:16 NAVE AMERIGO VESPUCCI A LIVORNO, INIZIA LA CAMPAGNA ACCADEMIA NAVALE

    08/07/2016

  • 03:20 CLOSEYE, TECNOLOGIE SPAZIALI PER IL CONTROLLO DEL MEDITERRANEO

    07/07/2016

    E’ stato presentato martedì 28 giugno presso la sede dell’agenzia spaziale italiana (ASI) a Roma il progetto ”Closeye” che vede la Marina Militare collaborare con l’ASI e diversi partner del mondo dell’industria e delle tecnologie avanzate. Il progetto prevede lo stanziamento di sistemi satellitari in punti geostrategici , anche a bordo delle unità navali. Uno dei quattro terminali si trova attualmente su nave Spica; lo strumento riesce ad acquisire immagini ad alta risoluzione e trasmettere i dati in tempi brevissimi, identificando le diverse tipologie di imbarcazioni presenti in mare. Lo scopo è quello di ridurre considerevolmente i tempi di intervento per quanto riguarda le emergenze migratorie e il traffico illecito, il satellite infatti ha capacità di riconoscimento anche per imbarcazioni molto piccole. Nel corso della presentazione è stato dimostrato un collegamento ad alta qualità d’immagine attraverso una videoconferenza con il Comando in Capo della Squadra e Nave Spica. Al convegno hanno partecipato l’Ammiraglio Ispettore Capo per la progettazione e sistemi operativi Osvaldo Brogi, il Comandante del reparto C4S dello Stato Maggiore Marina, Contrammiraglio Giovanbattista Raimondi.

  • 04:46 CERIMONIA DI AVVICENDAMENTO AL VERTICE DELLA MARINA MILITARE

    05/07/2016

  • 02:59 MARINA MILITARE - NAVE AMERIGO VESPUCCI SOSTA A NAPOLI

    04/07/2016

  • 03:20 RECUPERO RELITTO AFFONDATO IL 18.04.2015

    30/06/2016

    La descrizione delle delicate operazioni di recupero

  • 00:48 MARINA MILITARE - MESTIERI DI BORDO: IL NOCCHIERE

    28/06/2016

  • 02:51 MARINA MILITARE - NAVE AMERIGO VESPUCCI SOSTA A LA SPEZIA

    27/06/2016

  • 04:37 MARINA MILITARE - MARISICILIA CUP

    24/06/2016

  • 03:15 MARINA MILITARE - CERIMONIA DI CONSEGNA ABILITAZIONE SOMMERGIBILI AI VFP1

    24/06/2016

    svoltasi a Taranto alla presenza del Comandante dei Sommergibili Amm. Dario GIACOMIN

  • 02:19 GIORNATA SU “INTERESSI MARITTIMI NAZIONALI ED IL NUOVO STRUMENTO NAVALE`

    20/06/2016

    Si è svolta oggi pomeriggio, presso la biblioteca storica di Palazzo Marina a Roma, nell’ambito dell’incontro dal titolo “Interessi marittimi nazionali ed il nuovo strumento navale” la presentazione del numero speciale di “X-trà” della rivista Rivista Italiana Difesa RID.

  • 02:10 MARINA MILITARE - NAVE AMERIGO VESPUCCI SOSTA A GENOVA

    17/06/2016

  • 03:00 NAVE AMERIGO VESPUCCI - SOSTA A TRAPANI

    08/06/2016

    Nave Amerigo Vespucci - sosta a Trapani

  • 03:14 MARINA MILITARE - NAVE AMERIGO VESPUCCI SOSTA A MESSINA

    06/06/2016

    Il diario della sosta a Messina del veliero della Marina Militare

  • 01:50 L`AMERIGO VESPUCCI E LA SOSTA DI DUBROVNICK

    30/05/2016

  • 02:32 L`AMERIGO VESPUCCI E LA SOSTA DI VENEZIA

    30/05/2016

  • 03:56 SEA FUTURE & MARITIME TECHNOLOGIES 2016

    30/05/2016

  • 02:00 PRESENTAZIONE ATLETI OLIMPICI TIRO A VOLO RIO 2016 MS

    26/05/2016

    Roma 24 maggio 2016:

  • 02:53 IL VESPUCCI NEL PORTO DI ANCONA

    24/05/2016

    Webnews sulla sosta di nave Vespucci nella città di Ancona

  • 03:18 L`AMERIGO VESPUCCI E LA CITTÀ DI TRIESTE

    16/05/2016

    Lasciata alle spalle la sosta di Bari, la Nave scuola Amerigo Vespucci ha proseguito la navigazione verso il porto di Trieste, terza tappa della Campagna per il suo 85° anno dal varo. Dopo tre giorni di addestramento in navigazione, l’unità ha ormeggiato presso il 'Molo dei Bersaglieri', nella stazione marittima della città di Trieste. Sono stati numerosi gli eventi che hanno coinvolto il veliero durante l’intera sosta in porto, partendo dalla conferenza stampa di presentazione per finire alle 'attività duali' che la Marina Militare svolge quotidianamente a beneficio della collettività. È stato inoltre presentato il manifesto della 48^ edizione della Barcolana, evento unico nel panorama velico internazionale. Erano presenti il Presidente della Regione autonoma del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani e il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi. Il seminario 'Ecologia Blu', organizzato a bordo di nave Vespucci dal WWF Italia, O.G.S. (Istituto Nazionale di oceanografia e geofisica sperimentale) Universita' degli Studi di Trieste, A.R.P.A., Regione Friuli Venezia Giulia, è stato un momento importante per tracciare un punto di situazione sullo stato di salute dei mari italiani, della Riserva Marina di Miramare e più in generale sulla bellezza del Golfo di Trieste. Grande affluenza e coinvolgimento di pubblico, durante la presentazione del libro 'Nazario Sauro - storia di un marinaio', a cura dell’ammiraglio Romano Sauro, autore del libro, coadiuvato dal capitano di fregata Marco Sciarretta, dell’Ufficio Storico della Marina Militare. Anche una visita a borodo In visita a bordo di Nave Vespucci si è avuta la visita S. Em. Rev. il Cardinale Peter Kodwo Appiah TURKSON, Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, impegnato a Trieste nell'ambito della Campagna di prevenzione del cancro alla cervice uterina promossa dall'Unicef Italia e dall'Associazione "Vitale Onlus" in partnership con diverse Istituzioni. Il Cardinale TURKSON, dopo lo scambio di saluto con il Comandante di Nave Vespucci C.V. Curzio PACIFICI, ha voluto benedire l'Unità, rivolgendo, durante il discorso, parole di profondo affetto nei confronti di tutti i militari presenti. Oltre 12.000 visitatori hanno atteso con trepidazione di poter salire a bordo dell’Unità, accompagnati da varie esibizioni da parte dell’Associazione “cani da salvataggio”. Conclusa la tappa triestina, Nave Scuola Amerigo Vespucci riprende il largo per dirigere a Venezia, dove giungerà domattina 17 maggio.

  • 02:30 PRIMO SEMINARIO LOGISTICO MARICOMLOG

    13/05/2016

    Il 9 e 10 maggio si è svolto il primo seminario logistico per parlare di nuova logistica navale, per un sostegno efficace e sostenibile

  • 03:14 #VESPUCCI85: IL VELIERO DELLA MARINA MILITARE SOSTA A BARI

    11/05/2016

    Servizio sulla sosta a Bari dell'Amerigo Vespucci in occasione della Campagna Navale del suo 85° anno.

  • 02:30 MARINA MILITARE - IL VESPUCCI IN SOSTA A CAGLIARI PER LA CAMPAGNA ADDESTRATIVA

    04/05/2016

  • 02:07 MARINA MILITARE - PARTE DA LA SPEZIA LA CAMPAGNA DEL #VESPUCCI85

    04/05/2016

  • 02:22 OPEN DAY PER NAVE VESPUCCI A LA SPEZIA

    03/05/2016

  • 02:10 UN CACCIAMINE DELLA MARINA ALLA RISCOPERTA DEL CACCIATORPEDINIERE GIOBERTI

    14/04/2016

    Il 7 aprile il cacciamine Gaeta della Marina Militare ha effettuato una ricerca subacquea sul relitto del cacciatorpediniere Vincenzo Gioberti, affondato durante la Seconda guerra mondiale

  • 01:34 SAVONA, ESPLOSIVI SU RELITTI. I PALOMBARI DELLA MARINA MILITARE LI NEUTRALIZZANO

    04/04/2016

    A distanza di 72 anni dall'affondamento da motosiluranti inglesi, sono stati recentemente scoperti due relitti di motozattere tedesche tipo MZ. I relitti si trovano a 50 metri di profondità a circa 1 miglio dal porto di Savona. Al loro interno sono stati rinvenuti dei manufatti che potevano essere ricondotti a proiettili di medio calibro.

  • 01:27 EARTH HOUR MARZO 2016

    24/03/2016

    Earth Hour 2016. Il 19 marzo alle 20.30 la Marina Militare ha spento le luci artificiali per un'ora. Per il secondo anno consecutivo, la Marina Militare ha aderito all'evento globale, promosso dal WWF, contro i cambiamenti climatici

  • 02:20 ALLA MARINA IL RICONOSCIMENTO `TUTTI PER UN CUORE UN CUORE PER TUTTI`

    29/01/2016

    Un riconoscimento alla Marina Militare per il suo impegno per la salvaguardia della vita in mare arriva dalla Onlus “Tutti per un cuore un cuore per tutti”. La cerimonia di consegna nel corso del Gran Gala della solidarietà svoltosi nella sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica al quale hanno preso parte autorità e vip del mondo dello spettacolo. La targa è stata consegnata nelle mani del Capo di stato maggiore della forza armata, ammiraglio Giuseppe De Giorgi, dal dottor Ivo Pulcini, presidente della stessa associazione che si occupa della raccolta fondi in favore dei bambini cardiopatici. A impreziosire il lavoro svolto quotidianamente dagli uomini e donne della Marina, un reportage che la giornalista Tiziana Bianchi ha realizzato a bordo della fregata Bergamini e del pattugliatore Cigala Fulgosi, unità impegnate nell’operazione Mare Sicuro, e che ha voluto dedicare a quelli che lei stessa ha chiamato “eroi silenziosi, eroi ogni giorno".

  • 03:02 ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA MARINA E UNIVERSITÀ DI BARI

    29/01/2016

    L'accordo di collaborazione siglato ieri mattina, presso la Sala Senato dell’Università "Aldo Moro" di Bari, tra la Marina Militare e l'Università del capoluogo pugliese prevede, tra i suoi obiettivi principali, lo sviluppo di attività di ricerca nell'ambito di progetti per la sicurezza e la difesa, l'organizzazione di master e la divulgazione della cultura del mare.

  • 00:19 NAVE ALISEO SOCCORRE IL PESCHERECCIO TUNISINO DISPERSO

    22/01/2016

    ​Ieri sera nave Aliseo della Marina Militare, inserita nel dispositivo aereonavale Mare Sicuro per la sicurezza delle acque del Mediterraneo centrale, ha soccorso il peschereccio Al Fath, di cui il governo tunisino non aveva notizia da circa dieci giorni. Il peschereccio, localizzato a circa cento miglia a sud est di Lampedusa, aveva il motore in avaria ed è rimasto alla deriva in condizioni del mare avverse. I sei membri dell’equipaggio tunisino, trovati in buono stato di salute, sono stati assistiti e rifocillati. Nave Aliseo ha supportato l’imbarcazione in avaria fino all’arrivo delle autorità tunisine.

  • 00:29 RECUPERO DI PASSEGGERO DELLA NORMAN ATLANTIC

    07/01/2016

    Una fase del recupero con gli elicotteri della Marina Militare delle persone imbarcate sulla Norman Atlantic

  • 00:56 BUON 2016 DALLA MARINA MILITARE

    31/12/2015

  • 25:08 VARO LUIGI RIZZO

    21/12/2015

    Testo da inserire

  • 04:50 MARATONA TELETHON 2015

    11/12/2015

    Dal 14 al 20 dicembre torna la maratona Telethon. La Marina Militare partecipa anche quest'anno alla gara di solidarieta' per la ricerca contro le malattie rare.

  • 01:56 LA MARINA CELEBRA SANTA BARBARA

    09/12/2015

    Alla Messa solenne personale in servizio e in congedo, Vigili del Fuoco, militari delle armi di Artiglieria e del Genio dell'Esercito che insieme ai minatori condividono la patrona con la Marina

  • 09:29 MARINA MILITARE - GIURAMENTO ALLIEVI ACCADEMIA NAVALE: DISCORSO DELL`AMMIRAGLIO DE GIORGI

    07/12/2015

    Sabato scorso 118 allievi della prima classe hanno giurato fedeltà alla Patria, nel piazzale dell'Accademia Navale di Livorno, alla presenza del Sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano e del Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi. “Noi non vorremmo morire un giorno accanto a un uomo che pur vestendo i nostri colori non ci crede appieno” la conclusione del discorso dell'ammiraglio De Giorgi incentrato sul futuro degli allievi che saranno un giorno “Comandanti che non dovranno mai rifuggire dalle responsabilità della nave e degli uomini che comanderanno”. Il generale Graziano ha portato il saluto “di tutte le Forze Armate a cui voi oggi vi unite, colleghi con cui potreste un giorno ritrovarvi a lavorare insieme lontani da casa” in un discorso che ha ricordato l'importanza degli Istituti di formazione come l'Accademia Navale per formare i militari che saranno impegnati in questi tempi di “tensioni laceranti tra le nazioni”. Il saluto dell'onorevole Alfano ha ricordato come lo strumento militare debba essere bilanciato e di come il “Libro Bianco della Difesa punti alla formazione degli uomini e delle donne delle Forze Armate perché siano sempre all'altezza del compito che presto si troveranno a svolgere”. Presente alla fonda di fronte all'Accademia anche nave Maestrale, salutata in ogni discorso come una gloriosa unità all'ultima tappa prima della dismissione con la cerimonia dell'ultimo ammaina bandiera previsto per il 15 dicembre a La Spezia: “Gloriosa e all'epoca innovativa e rivoluzionaria come lo saranno adesso i pattugliatori polivalenti d'altura, la rifornitrice e la nuova nave anfibia appartenenti alla prima tranche di finanziamenti per il rinnovo della flotta” le parole dell'ammiraglio De Giorgi.

  • 02:35 GLI UOMINI DEL COMSUBIN CHIUDONO GLI ACCESSI AL RELITTO DELLA LAURA C

    27/11/2015

    L’incessante attenzione e azione di prevenzione dello Stato a protezione dei cittadini e del territorio reggino: interdetti gli accessi al relitto della “Laura C”. Le operazioni coordinate della Prefettura, d’intesa con l’Autorità Giudiziaria, sono state attuate dai Palombari del Gruppo Operativo Subacquei della Marina Militare Il Prefetto, Claudio Sammartino, al termine di una Riunione Tecnica di Coordinamento con le Forze di Polizia, ha incontrato presso questo Palazzo del Governo i giornalisti, unitamente al Procuratore della Repubblica, titolare della locale Direzione Distrettuale Antimafia, Federico Cafiero de Raho, al Comandante del Comando Marittimo Sud, Ammiraglio Eduardo Serra e al Capitano di Corvetta Terry Trevisan per illustrare le operazioni effettuate sulla nave mercantile “Laura C.” affondata durante il secondo conflitto mondiale al largo delle coste di Montebello jonico, località Saline Ioniche, con un carico di esplosivo. All’incontro erano presenti il Questore, il Direttore Marittimo della Calabria e della Basilicata Tirrenica e i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. La motonave “Laura Cosulich”, detta “Laura C.”, venne silurata il 3 luglio del 1941 dal sommergibile inglese “Upholder” nelle acque antistanti Saline Ioniche mentre era diretta in Africa per rifornire le truppe italiane. La problematica connessa alla permanenza di ingenti quantitativi di tritolo è stata affrontata nel corso di apposite riunioni di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e, da ultimo, anche presso il Ministero dell’Interno, dove è stata ulteriormente ribadita la necessità di attuare, in tempi rapidi, ogni iniziativa volta al completamento delle operazioni di messa in sicurezza del Mercantile “Laura C.”. Con il coordinamento della Prefettura e d’intesa con il Procuratore della Repubblica, i Palombari della Marina Militare nei decorsi mesi di settembre e ottobre sono stati impegnati nella complessa operazione subacquea, alla profondità di oltre 50 metri, rimuovendo il materiale esplosivo ancora accessibile e mettendo in sicurezza l’accesso alle stive del relitto “Laura C”. Il Prefetto ha evidenziato come l’intervento effettuato sia il risultato di una perfetta intesa operativa tra gli Organi dello Stato e testimonianza dell’incessante attività di prevenzione e contrasto svolta ai diversi livelli istituzionali a protezione dei cittadini e del territorio reggino: collaborazione e cooperazione hanno connotato anche quest’ultima operazione. Compiacimento è stato, altresì, espresso dal Procuratore della Repubblica: viene definitivamente chiuso un potenziale “market” della ‘ndrangheta che anche nel recente passato ha attinto dalle stive della “Laura C.”, come dimostrano alcune operazioni di Polizia Giudiziaria. Il Prefetto, nel ribadire l’importanza del risultato raggiunto, ha assicurato che l’attenzione sull’obiettivo è alta e che permangono nella zona l’interdizione all’immersione e un’attività di vigilanza e pattugliamento dello specchio acqueo, con il supporto della Guardia Costiera.

  • 19:36 CONCERTO BANDA DELLA MARINA 5 DI 6

    25/11/2015

  • 19:36 CONCERTO BANDA DELLA MARINA 4 DI 6

    25/11/2015

  • 21:20 CONCERTO BANDA DELLA MARINA 3 DI 6

    25/11/2015

  • 21:23 CONCERTO BANDA DELLA MARINA 1 DI 6

    25/11/2015

  • 21:23 CONCERTO BANDA DELLA MARINA 2 DI 6

    25/11/2015

  • 01:25 FLASH MOB ANCONA

    16/11/2015

    Flash Mob Ancona

  • 01:22 NAVE MAESTRALE IN SOSTA AD ANCONA

    13/11/2015

    Attività svolte con gli istituti scolastici locali, come la visita guidata della nave, le conferenze sulla Grande Guerra e l’orientamento post-liceo per un futuro in Marina.

  • 03:47 SPECIALE 10° SIMPOSIO DELLE MARINE MILITARI DEL MEDITERRANEO E DEL MAR NERO

    02/11/2015

    La Marina Militare Italiana ospita dal 1996 il Simposio di Venezia, diventato oramai un vero e proprio forum marittimo internazionale consolidato. Al 10° simposio delle marine militari del Mediterraneo e del Mar Nero, svoltosi dal 21 al 23 ottobre 2015 nella Sala Squadratori dell'Arsenale di Venezia, recentemente inaugurato dopo il recente restauro in collaborazione con la Sovrintendenza belle arti e paesaggio per Venezia e laguna. Al 10° Simposio hanno partecipato i rappresentanti delle marine militari di 38 Paesi e 7 organizzazioni mondiali. I principali temi trattati durante il meeting internazionale sono stati la sicurezza marittima, i cambiamenti climatici e la cooperazione tra le marine nel segno della flessibilità e sinergia reciproca. Il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi durante il suo intervento ha sottolineato che la forza armata deve svolgere un ruolo fondamentale, avvalendosi di una linea di cooperazione internazionale tra le marine come moltiplicatore di forze. Sono stati inoltre firmati accordi bilaterali tra i paesi partecipanti, in particolare la Nigeria, che ha sottoscritto la richiesta di ingresso nella comunità del Trans Regional Maritime Network (T-RMN). Nel suo intervento di saluto al Simposio il ministro della Difesa italiano, Roberta Pinotti, ha ricordato a tutti lo spirito di squadra, che caratterizza gli equipaggi della Marina Militare italiana e delle Marine Militari di tutto il mondo, quale caratteristica di esempio per tutti: “dello spirito di squadra - ha detto il ministro - ogni Paese ha bisogno e ne ha bisogno anche la comunità internazionale per affrontare i rischi che ha di fronte”.

  • 01:39 LASCIATA ORTONA NAVE MAESTRALE ORMEGGIA A TRIESTE PER LA SUA ULTIMA #CAMPAGNANAVALE

    02/11/2015

    Dopo la sosta in porto, sabato 31 ottobre, con l’uscita in mare per gli studenti, i soci dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia e della Lega Navale di Ortona e Pescara, nave Maestrale ha salutato per l’ultima volta Ortona e l’Abruzzo. Il giorno dopo la nave ha ormeggiato a Trieste, dove rimarrà fino al 5 novembre per incontrare la popolazione e supportare la ricerca scientifica. La sosta a Ortona è stata ricca di appuntamenti, come il convegno sulla macro regione Adriatico-Ionica, con l’intervento dei presidenti della regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, regione Marche Luca Ceriscioli e della regione di Dubrovnik-Rageseo-Narentana, Nikola Dobrislavic. Tantissimi gli incontri con studenti di tutte le età e i cittadini durante le visite a bordo. Durante la sosta a Trieste la nave sarà tutti i giorni aperta alla popolazione. Sarà possibile visitarla, assistere a conferenze e presentazioni ma anche conoscere l’offerta editoriale della Marina. La campagna del Maestrale è anche un impegno per il sociale e la raccolta fondi di beneficenza. A bordo, infatti, i visitatori potranno acquistare il Cuore di Cioccolato di Telethon.

  • 22:19 CAMBIO AL VERTICE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - INTERVENTO AMMIRAGLIO MELONE

    30/10/2015

    Giovedì 29 ottobre alle ore 1100 a Fiumicino, presso la sede della Guardia Costiera, ha avuto luogo la cerimonia per il passaggio di consegne del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, alla presenza del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, onorevole Graziano Delrio e del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi. L’ammiraglio ispettore capo Felicio Angrisano, dopo due anni e mezzo alla guida del Corpo, lascia l’incarico all’ammiraglio ispettore Vincenzo Melone.

  • 17:38 CAMBIO AL VERTICE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - INTERVENTO DEL CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA MARINA AMMIRAGLIO GIUSEPPE DE GIORGI

    30/10/2015

    Giovedì 29 ottobre alle ore 1100 a Fiumicino, presso la sede della Guardia Costiera, ha avuto luogo la cerimonia per il passaggio di consegne del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, alla presenza del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, onorevole Graziano Delrio e del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi. L’ammiraglio ispettore capo Felicio Angrisano, dopo due anni e mezzo alla guida del Corpo, lascia l’incarico all’ammiraglio ispettore Vincenzo Melone.

  • 13:13 CAMBIO AL VERTICE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - INTERVENTO AMMIRAGLIO ANGRISANO

    30/10/2015

    Giovedì 29 ottobre alle ore 1100 a Fiumicino, presso la sede della Guardia Costiera, ha avuto luogo la cerimonia per il passaggio di consegne del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, alla presenza del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, onorevole Graziano Delrio e del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi. L’ammiraglio ispettore capo Felicio Angrisano, dopo due anni e mezzo alla guida del Corpo, lascia l’incarico all’ammiraglio ispettore Vincenzo Melone.

  • 01:44 MARINA MILITARE - LA FREGATA MAESTRALE NELLA SUA ULTIMA CAMPAGNA NAVALE

    28/10/2015

    Ultima navigazione per nave Maestrale, prima di far rientro a La Spezia e cessare definitivamente la sua vita operativa. L’unità, dopo trentatré anni al servizio del Paese, si sta preparando per ritornare alla base. Toccherà per l’ultima volta alcune città per salutare gli italiani che potranno visitarla, effettuare uscite in mare, prendere parte a mostre itineranti e partecipare a eventi culturali e di beneficenza che saranno organizzati a bordo. Nave Maestrale è stata la prima unità dell’omonima classe di otto navi gemelle, la cosiddetta classe Venti composta dalle navi Maestrale, Grecale, Libeccio, Scirocco, Aliseo, Euro, Espero e Zeffiro. Si tratta di navi che hanno rappresentato la vera spina dorsale della Squadra Navale, partecipando con successo a numerose operazioni, a tutela degli interessi nazionali nei mari del mondo. Più di trent’anni fa la costruzione e l’entrata in servizio di queste unità rappresentò il rilancio operativo della flotta della Marina Militare e testimoniò al mondo l’eccellenza della cantieristica italiana. La fregata Maestrale sarà la sesta unità, in pochi mesi, a essere dismessa, alimentando inesorabilmente il processo di forzato ridimensionamento del numero di navi della Marina.

  • 04:16 A MESSINA LA PRIMA EDIZIONE DELLA FESTA DELLA MARINERIA

    26/10/2015

    Diffondere la cultura del mare e mettere in risalto le tradizioni marinare della città, coinvolgendo il cluster marittimo della costa orientale della Sicilia. Questo l'obiettivo della I Festa della Marineria, organizzata da MARISICILIA dal 7 all'11 ottobre a Messina. Al centro dell'iniziativa le regate veliche nelle acque dello Stretto, grazie al supporto dei circoli nautici di Messina e Milazzo, della FIV e delle sezioni veliche della Marina di Augusta e Messina. L'imbarcazione Kika si è aggiudicata la classe Overall dopo un testa a testa con il Sagittario, guidato dall'equipaggio di MARISICILIA. Nelle cinque giornate di apertura al pubblico della base navale si è registrata la presenza di quasi 12 mila persone di ogni età, arrivate da Sicilia e Calabria per le uscite didattiche in mare con le unità a vela e le visite guidate alle navi a vela storiche della Marina (Orsa Maggiore, Caroly e Corsaro II), alle navi di COMFORPAT e al Palinuro, al Forte San Salvatore e alle preziose opere del Montorsoli. Molto apprezzati anche gli eventi a contorno della manifestazione, soprattutto le attività dimostrative di palombari e subacquei e le esibizioni della Fanfara di MARINA SUD nella base e presso l'aula magna dell'ateneo cittadino in occasione della lectio magistralis del Comandante Marittimo a facoltà riunite.

  • 02:32 VENEZIA, SI APRE IL DECIMO SIMPOSIO DELLE MARINE

    21/10/2015

    É in programma fino a venerdì 23 ottobre a Venezia il 10 simposio delle marine militari del mediterraneo e del mar nero. Al forum marittimo e internazionale che si tiene con cadenza biennale sempre nella città lagunare, verranno trattati temi inerenti la sicurezza dei mari nell'area del mediterraneo allargato. Un evento internazionale, il simposio di Venezia, che vedrà la partecipazione di circa cinquanta tra marine estere e organizzazioni. Sede del forum sarà la storica sala Squadratori , all'interno dell'arsenale, la più grande sala d'Europa senza colonne, restaurata dalla Marina, in collaborazione con la sovrintendenza belle arti e paesaggio per Venezia e laguna. Il decimo simposio regionale per le marine dei paesi del mediterraneo e del mar nero sarà celebrato con un francobollo commemorativo da 95 centesimi che riproduce il famoso quadro del Canaletto "il ponte dell'arsenale" con in alto a destra lo stemma della Marina. La tre giorni veneziana sarà arricchita dalle esibizioni del plotone di alta rappresentanza del reggimento San Marco e dalla banda musicale Marina militare nella suggestiva piazza San Marco. Sarà anche possibile visitare la nave scuola a vela Palinuro, ormeggiata in riva San Biasio.

  • 03:35 NAVE CARABINIERE SI PREPARA PER LA PRIMA MISSIONE

    14/10/2015

    A bordo il Capo di Stato Maggiore della #MarinaMilitare amm. Giuseppe De Giorgi e il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette...buona visione

  • 03:47 BAGNO DI FOLLA A TARANTO PER L`ULTIMO AMMAINA BANDIERA DI NAVE GRANATIERE

    02/10/2015

    A poco meno di una settimana dall’ultimo ammaina bandiera dei cacciamine Lerici e Sapri, svoltosi a La Spezia, la Marina Militare ha “congedato”, stamattina a Taranto con una cerimonia solenne, un’altra unità, il pattugliatore di squadra Granatiere che, dopo trent’anni di attività, viene così cancellato dai ruoli del naviglio militare. Un atto che rientra nel processo di ridimensionamento delle navi della Squadra Navale della Forza Armata. L’uscita di scena del Granatiere - che dopo la deposizione della bandiera di combattimento ha attraversato per l’ultima volta, con a bordo il suo equipaggio e scortata da Nave Euro, il ponte girevole di Taranto, da Mar Grande a Mar Piccolo, salutata melanconicamente da un bagno di folla - è stata l’occasione per il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi, per aprire una finestra sul futuro e sui programmi di rinnovo: “Questa nave gloriosamente esce di scena e sarà seguita nei prossimi due anni dal Maestrale, dall'Aviere, dal Danaide, dall'Urania, dal Fenice, dallo Sfinge, dal Driade, dal Chimera, dall'Espero”, ha detto nel suo intervento alla cerimonia, sottolineando al contempo che “Governo e Parlamento hanno voluto procedere con urgenza ad un provvedimento per avviare il rinnovamento della flotta con il programma della cosiddetta Legge Navale.

  • 01:20 PRESENTAZIONE DEL LIBRO `IL GIORNALE DI CHIESUOLA DELL`AMMIRAGLIO, RICORDI E DIARIO DI UN RAGAZZO DI CAMPAGNA`

    25/09/2015

    Martedì scorso (22 settembre) è stato presentato al circolo ufficiali della Marina Militare di Roma, il libro dal titolo 'Il giornale di chiesuola dell'Ammiraglio, ricordi e diario di un ragazzo di campagna' scritto dall'ammiraglio Guido Venturoni. Per coloro che non hanno familiarità con i termini 'marinareschi', il giornale di chiesuola è il registro sul quale l'ufficiale di guardia, o il comandante quando assume direttamente la direzione della nave, annota tutti gli elementi relativi alla navigazione (rotta, velocità, manovre, stato del tempo, avvistamenti) e all'andamento di bordo (imbarchi, sbarchi ecc.). Usando questo parallelismo l'ammiraglio Venturoni ha dato voce ai suoi ricordi, raccogliendo veri e propri documenti di vita dei suoi 50 anni di Marina al servizio del Paese. Il libro é una raccolta di annotazioni e ricordi ripresi direttamente dalle agende personali dell'ammiraglio, che raccontano dei suoi trascorsi e delle sue esperienze, sia a bordo delle navi che a terra, che "non potevano rimanere conservate dentro scatoloni, ma portate alla luce come veri e propri documenti di vita". Lasciato il servizio attivo dopo 50 anni di servizio effettivo, l'ammiraglio Guido Venturoni ha ricoperto la carica di Capo di Stato Maggiore della Marina Militare dal febbraio 1992 al dicembre 1993, per poi passare al rango di Capo di Stato Maggiore della Difesa dal gennaio 1994 al febbraio 1999 e successivamente assumere la carica di presidente del comitato militare della NATO.

  • 02:45 ADDESTRAMENTO DI ECCELLENZA PER LA BRIGATA MARINA SAN MARCO

    21/09/2015

    Il poligono di addestramento di Torre Veneri (LE), è stato teatro di un’esercitazione a caldo svolta dai reparti della Brigata Marina San Marco. L’iter di preparazione e formazione del fuciliere di Marina prevede infatti lo svolgimento assiduo di prove ed esercitazioni che fanno di questi reparti una delle eccellenze della forza armata. Il comandante della Brigata Marina San Marco, contrammiraglio Rosario Walter Guerrisi ha infatti sottolineato che “l’addestramento è fondamentale perché amalgama insieme le diverse componenti di terra, di mare e aeree” ottenendo coesione e sinergia. L’intera attività si è svolta “nel pieno della sicurezza prevista per gli operatori con movimento di squadre che vanno a protezione delle altre squadre supportandole a caldo tramite l’utilizzo di colpi reali”, come ha spiegato durante la prima fase dell’esercitazione il comandante del 1°Reggimento San Marco, capitano di vascello Massimiliano Grazioso. A completare l’addestramento c’è stato anche il recupero di un ferito e, come afferma il comandante di Maristaer Grottaglie, capitano di vascello Placido Torresi:“È in questi casi che il mezzo aereo diventa l’unico mezzo indispensabile per salvare la vita dei nostri militari in teatri reali”. Ad assistere all’esercitazione il Capo di Stato Maggiore, ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi che ha salutato le truppe con un BZ (bravo zulu), che in gergo militare significa ben fatto. Dinamismo, precisione, spirito di squadra, addestramento sono le qualità che fanno dei fucilieri della Brigata Marina San Marco dei veri professionisti “per mare e per terram”.

  • 04:07 150 ANNI DI STORIA PER IL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO

    24/07/2015

    Auguri alla Capitaneria di Porto che lo scorso 20 luglio ha compiuto 150 anni. Un secolo e mezzo di vita, di tradizioni, di cultura e, in particolare, di professionalità nel garantire la sicurezza della navigazione e del trasporto marittimo, la gestione e il controllo attraverso il rispetto normativo delle attività sul mare e portuali, la tutela dell’ecosistema marino, il controllo sulla filiera della pesca e la salvaguardia della vita umana in mare. Il Corpo delle Capitanerie di Porto, che fu fondato nel 1865 con il decreto istitutivo firmato a Firenze da Vittorio Emanuele II, rappresenta oggi - per il suo Comandante Generale, ammiraglio Felicio Angrisano - “Un modello di efficienza, economicità e qualità in termini di servizi resi ai cittadini”. Per festeggiare la ricorrenza si è svolta, presso il Forte Michelangelo nel Porto di Civitavecchia, una cerimonia alla quale ha presenziato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Del Rio, il quale ha sottolineato come: “Per attuare la cosiddetta ‘funzione marittima’ dello Stato, intesa come capacità di tutelare gli interessi della collettività legati agli usi civili e produttivi della vita marittima e portuale del Paese, sia necessaria una Pubblica Amministrazione in grado di offrire risposte concrete e che sappia trasmettere al cittadino un’immagine trasparente, flessibile ed equilibrata”. Le Capitanerie di Porto sono sempre state un Corpo specialistico della Marina Militare, questo è ciò che risalta dalle parole del Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi : “Le Capitanerie di Porto sono uno dei pilastri fondamentali della nostra Forza Armata e della capacità marittima nazionale e quindi, quando sento parlare qualcuno che teme che la Marina Militare possa mangiare le Capitanerie di Porto, possa divorarle, mi sembra di sentire come esempio quello di un genitore che possa mangiare il figlio. In questa ricorrenza voglio affermare che la Marina, per prima, intende salvaguardare le Capitanerie di Porto. Noi per primi vi consideriamo fratelli marinai. Abbiate fiducia nella nostra Forza Armata”. 150 anni di un’istituzione, concepita all’indomani dell’unità d’Italia, che recava, già allora, le prospettive moderne e di sviluppo verso le esigenze del mondo produttivo marittimo e portuale. Un Corpo nato con una sua propria identità e con una propria specialità, entrambe funzionali ad una missione precisa e ben definita rivolta ai settori dell’economia del mare: i porti, il trasporto marittimo, la sicurezza della navigazione marittima e portuale e l’ecosistema marino. Le Capitanerie di Porto, a cui compete inoltre la tutela del demanio marittimo, del litorale costiero e delle risorse ittiche, rappresentano un macro modello organizzativo che associa, ai tradizionali compiti tecnici ed amministrativi, funzioni operative e di controllo tese non solo a metter fine a comportamenti illeciti ma, anche e soprattutto, ad educare alla legalità e alla fiducia nelle Istituzioni. Nel corso dei loro 150 anni di storia, il 1984 costituisce un anno da ricordare. Con la legge 84 del 1984, infatti, l’ispettorato del Corpo delle Capitanerie di Porto fu elevato a Comando Generale, retto da un Comandante Generale. Si trattò di un periodo importante di rilancio del Corpo anche in termini di mezzi. Furono acquisiti mezzi sempre più importanti e sempre più si estesero anche le capacità del Corpo, che vanno dal settore aereo, all’alto mare e al settore navale. Il Corpo però mantenne sempre la sua complementarità originaria con il resto della Marina Militare, la Forza Armata di cui fa parte, complementarità che discende soprattutto dalle esigenze e dagli scenari operativi degli ultimi anni.

  • 03:53 I RAGAZZI DEL PROGETTO `EPILESSIA FUORI DALL’OMBRA` PROMOSSO DALL’OSPEDALE PEDIATRICO BAMBIN GESU’

    15/07/2015

    Il progetto “Epilessia fuori dall’ombra 2015” è promosso dal Dipartimento di Neuroscienze dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, il più grande Policlinico e Centro di ricerca pediatrico in Europa, collegato ai maggiori centri internazionali del settore. Al suo interno lavorano quasi 2.600 tra medici, ricercatori, infermieri, tecnici ospedalieri e impiegati. Conta inoltre migliaia di collaboratori con moltissime specialità assistenziali, ed è proiettato nel futuro per essere al passo con i progressi della ricerca. I beneficiari del progetto “Epilessia fuori dall’ombra 2015”, giunto alla sua terza edizione, sono bambini e ragazzi affetti da epilessia la cui qualità di vita è fortemente condizionata da inabilità, scarsa autonomia e socializzazione. Il passaggio dalla prima alla seconda infanzia e quello della preadolescenza sono momenti critici nella definizione delle autonomie personali, base dell’autostima espressa da ciascuno: i bambini e i ragazzi affetti da epilessia affrontano la conquista di autonomia con grande difficoltà essendo sottoposti fin dalla prima infanzia da parte dei genitori e degli operatori sanitari ad un attento e costante monitoraggio, condizionati dalla imprevedibilità delle crisi e dall’angoscia che generano. L’ipotesi pedagogica del progetto è la certezza che un contesto così peculiare quale quello della “vita di mare” e la convivenza tra bambini, ragazzi e adulti possano fornire degli stimoli positivi ai pazienti che hanno alle spalle una lunga storia personale e familiare, logorante e isolante. Nave Italia sarà per i pazienti il luogo dove la diversità possa diventare forza e conoscenza dell’altro e punto di incontro per la condivisione di esperienze di vita in grado di favorire e far crescere l’autostima concorrendo all’esito positivo nella compliance terapeutica e nella cura di sé. Il sentirsi “parte attiva” di un equipaggio, la collaborazione, il lavoro manuale e anche la condivisione degli spazi e soprattutto delle regole darà modo ai ragazzi di misurarsi non solo con i propri limiti ma con le proprie risorse e peculiarità. La Fondazione Tender to Nave Italia Onlus, costituita il 10 gennaio 2007 dalla Marina Militare e dallo Yacht Club Italiano, la Fondazione promuove la cultura del mare e della navigazione come strumenti di educazione, formazione, riabilitazione, inclusione sociale e terapia. I beneficiari sono associazioni non profit, ONLUS, scuole, ospedali, servizi sociali, aziende pubbliche o private che promuovano azioni inclusive verso i propri assistiti e le loro famiglie. La Fondazione Tender To Nave Italia ONLUS crede che gli esclusi e gli emarginati, i bambini, gli adolescenti e gli adulti resi fragili da disagio o disabilità, non siano solo “oggetti di tutela”, ma “soggetti” capaci di risposte attive, espressione di energie inattese e di nuove consapevolezze sul proprio valore di persone. Per realizzare la propria missione la Fondazione Tender to Nave Italia Onlus mette a disposizione Nave Italia, condotto da un equipaggio della Marina Militare: è il più grande brigantino a vela del mondo, lunga 61 metri e capace di alloggiare più di 30 ospiti oltre l’equipaggio. Larga 9,20 m con una velatura di 1300 mq. e un albero maestro di 44,60 m.

  • 00:45 ESERCITAZIONE DI NAVE A RIMORCHIO TRA ETNA E BORSINI

    09/07/2015

    Esercitazione in alto mare per Etna e Borsini che hanno simulato una navigazione a rimorchio

  • 07:10 LA BANDA DELLA MARINA A PIAZZA DI SPAGNA

    18/06/2015

    Sabato 13 giugno la Banda della Marina, in occasione dei feteggiamenti della Giornata della Marina, si è esibita sulla scalinata di Trinità dei Monti a Roma

  • 06:45 SPECIALE EVENTO ESPOSITIVO BRIGATA MARINA SAN MARCO A PORTA DI ROMA

    16/06/2015

    In occasione delle celebrazioni della Giornata della Marina Militare 2015, la Marina Militare è sbarcata dall'8 al 14 giugno scorso in uno dei luoghi di massima affluenza, la galleria commerciale di Porta di Roma.

  • 04:25 FESTA DELLA MARINA - SPECIALE 10 GIUGNO

    12/06/2015

  • 03:10 PER MARE PER TERRAM, LA MARINA SBARCA TRA LA GENTE A PORTA DI ROMA

    12/06/2015

    Una settimana densa di appuntamenti per le celebrazioni della Giornata della Marina Militare 2015. La Marina sbarca dalle navi e va tra la gente in uno dei luoghi di massima affluenza, la galleria commerciale di Porta di Roma, oltre 400.000 le presenze attese nel fine settimana.

  • 25:20 MARINA MILITARE - GIORNATA DELLA MARINA VIDEO DELLA CERIMONIA (PARTE 2)

    11/06/2015

    L'istituzione della giornata dedicata alla Marina Militare risale al 13 marzo 1939 ed è dedicata a una delle più significative e ardite azioni compiute sul mare durante la I Guerra Mondiale: l'impresa di Premuda del 10 giugno 1918, quando il comandante Luigi Rizzo e il guardiamarina Giuseppe Aonzo, al comando dei MAS 15 e MAS 21, attaccarono una formazione navale austriaca nelle acque antistanti Premuda (costa dalmata), provocando l'affondamento della corazzata Santo Stefano. Gli eventi commemorativi sono iniziati nella serata di ieri con il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi, accompagnato dal Comandante di MARICAPITALE, che ha deposto una corona d'alloro sulla tomba dell'ammiraglio Thaon di Revel (Capo di Stato Maggiore della Marina dal 1913 al 1915), presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri. La celebrazione della ricorrenza ha raggiunto il suo culmine con la cerimonia di questa mattina a Palazzo Marina (Roma). Al centro del discorso del Ministro della Difesa Roberta Pinotti il senso di continuità tra la storica impresa di Rizzo e le attuali attività operative e addestrative della Marina, che spaziano dal sociale all'umanitario, all'ambientale, allo scientifico, investendo tutti i settori di interesse della collettività. "Non è superfluo ricordare a riguardo – ha sottolineato il Ministro – che anche Luigi Rizzo ricevette la sua prima medaglia proprio soccorrendo un piroscafo e salvandolo da un naufragio, qualche anno prima dello scoppio della Grande Guerra. […] Oggi i nostri nemici sono i trafficanti di uomini e le vittime sono coloro che da essi non si possono difendere." Nelle parole della senatrice Pinotti, anche una rinnovata solidarietà ai due Fucilieri di Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Il Ministro della Difesa ha poi consegnato le onorificenze, 4 Medaglie al Valor di Marina (una d'Oro, una d'Argento e due di Bronzo), ai militari che si sono particolarmente distinti durante il servizio in Afghanistan. A seguire, la visita del Capo di Stato Maggiore della Marina al Capo dello Stato Sergio Mattarella presso il Quirinale.

  • 31:25 MARINA MILITARE - GIORNATA DELLA MARINA VIDEO DELLA CERIMONIA (PARTE 1)

    11/06/2015

    L'istituzione della giornata dedicata alla Marina Militare risale al 13 marzo 1939 ed è dedicata a una delle più significative e ardite azioni compiute sul mare durante la I Guerra Mondiale: l'impresa di Premuda del 10 giugno 1918, quando il comandante Luigi Rizzo e il guardiamarina Giuseppe Aonzo, al comando dei MAS 15 e MAS 21, attaccarono una formazione navale austriaca nelle acque antistanti Premuda (costa dalmata), provocando l'affondamento della corazzata Santo Stefano. Gli eventi commemorativi sono iniziati nella serata di ieri con il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi, accompagnato dal Comandante di MARICAPITALE, che ha deposto una corona d'alloro sulla tomba dell'ammiraglio Thaon di Revel (Capo di Stato Maggiore della Marina dal 1913 al 1915), presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri. La celebrazione della ricorrenza ha raggiunto il suo culmine con la cerimonia di questa mattina a Palazzo Marina (Roma). Al centro del discorso del Ministro della Difesa Roberta Pinotti il senso di continuità tra la storica impresa di Rizzo e le attuali attività operative e addestrative della Marina, che spaziano dal sociale all'umanitario, all'ambientale, allo scientifico, investendo tutti i settori di interesse della collettività. "Non è superfluo ricordare a riguardo – ha sottolineato il Ministro – che anche Luigi Rizzo ricevette la sua prima medaglia proprio soccorrendo un piroscafo e salvandolo da un naufragio, qualche anno prima dello scoppio della Grande Guerra. […] Oggi i nostri nemici sono i trafficanti di uomini e le vittime sono coloro che da essi non si possono difendere." Nelle parole della senatrice Pinotti, anche una rinnovata solidarietà ai due Fucilieri di Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Il Ministro della Difesa ha poi consegnato le onorificenze, 4 Medaglie al Valor di Marina (una d'Oro, una d'Argento e due di Bronzo), ai militari che si sono particolarmente distinti durante il servizio in Afghanistan. A seguire, la visita del Capo di Stato Maggiore della Marina al Capo dello Stato Sergio Mattarella presso il Quirinale.

  • 05:19 NAVE CAVOUR A CAGLIARI PER “UN MARE DI SORRISI” CON OPERATION SMILE

    10/06/2015

    Prima sosta di Nave Cavour nel porto di Cagliari. Un evento fortemente voluto dallo Stato Maggiore della Marina che, nell’ambito del progetto “Un mare di sorrisi”, ha scelto il porto isolano per consolidare le sinergie con la fondazione Operation Smile Italia Onlus e l’equipe di maxillo-facciale della struttura ospedaliera del Santissima Trinità di Cagliari, finalizzata all’esecuzione di sette interventi chirurgici per la riduzione della labiopalatoschisi su pazienti sardi. Il pomeriggio del 29 maggio Nave Cavour ha fatto il suo ingresso nel porto di Cagliari e la curiosità dei cittadini è stata da subito attirata dall’imponenza dell’Ammiraglia della Squadra Navale. Durante i tre giorni di apertura al pubblico l’Unità è stata visitata da ben 6300 persone, grazie ad una positiva sinergia stabilita tra il Comando Supporto Logistico di Cagliari, la Sezione del Genio Marina, la Capitaneria di porto e l’Autorità portuale. Alla visita delle massime autorità civili e militari della città, sono seguite quelle di diverse Sezioni locali dell’ANMI e di alcuni Istituti scolastici, in particolare il Nautico “Buccari” e l’Istituto di scuola primaria “Infanzia Lieta” di Cagliari. L’entusiasmo festoso dei bimbi ha fatto da cornice all’incontro tra il Comandante di Nave Cavour C.V. Luca Conti e gli studenti del quarto e quinto anno del nautico “Buccari”, accompagnati dai docenti. Il Comandante Conti nel dare il benvenuto, ha ricordato gli anni della sua gioventù, esortando i giovani studenti a “non precludersi mai nessun sogno, compreso quello di comandare la Nave Ammiraglia della Marina Militare”. I cittadini cagliaritani hanno potuto verificare la valenza di una grande opera di ingegneria italiana ed hanno apprezzato la professionalità degli uomini e delle donne della Marina che la conducono; la sapienza con cui sono state illustrate le caratteristiche polivalenti dell’Unità e la spiccata propensione dual use ha consentito di veicolare un messaggio davvero positivo tra la popolazione, in merito alla solidità della Forza Armata ed al contributo che questa offre giornalmente al Paese.

  • 04:34 GIORNATA DELLA MARINA, APERTE CELEBRAZIONI CON DEPOSIZIONE CORONA SULLA TOMBA DI THAON DE REVEL

    10/06/2015

    Le celebrazioni per la giornata della Marina si sono aperte con l’atto solenne, nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, a Roma, di una corona sulla tomba del Grande Ammiraglio e duca del mare Paolo Thaon di Revel, personaggio chiave della vittoria dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale, e artefice dello sviluppo della Forza Armata, come ha ricordato il Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi: “Le radici e la storia sono fondamentali – ha detto -, parlano di valori e riconducono agli uomini. Thaon di Revel ha scritto pagine rilevanti per l’Italia e per la Marina. Ricordiamo che spinse allo sviluppo dei navigli leggeri, quali i MAS, e alla costituzione di un'aviazione navale”. Una giornata, quella in cui si celebra anche l’impresa di Premuda di Rizzo e che viene dedicata ai fucilieri Latorre e Girone, ancora trattenuti in India, a tutto il personale, a terra e imbarcato, ed anche alla gente vicina alla Marina. Senza dimenticare gli impegni, come “Mare Sicuro – ha ricordato l’Ammiraglio De Giorgi -, che ci vede impegnati nell’attività di sicurezza ma anche di soccorso con al fianco le unità di altre marine europee”. Con particolare attenzione all’immediato futuro e le prospettive che si aprono grazie ai recenti finanziamenti “che garantiranno la costruzione di nuove navi”.

  • 04:56 SPECIALE CENTRO SELEZIONE MARINA MILITARE DI ANCONA. CONCORRENTI ALLA PROVA

    10/06/2015

    Quest’anno sono stati in undicimila a passare da Ancona. Undicimila da tutta Italia col sogno e la speranza di far parte della famiglia Marina Militare. Hanno varcato i cancelli del Centro Selezione della Marina i giovanissimi candidati per la Scuola Navale Militare Francesco Morosini di Venezia, chi aspira a studiare da Ufficiale in Accademia a Livorno, nonché candidati ai corsi Marescialli e Sergenti, e i Volontari per una ferma prefissata. Passano tutti da qui i concorrenti, fin dalla preselezione. E via via per la selezione culturale, medica, fisica e attitudinale Il centro di Selezione dipende dal Comando delle Scuole di Ancona. E consta di un comprensorio per il supporto amministrativo e logistico. Una presenza, quella della Marina, radicata nel territorio anconetano e nell’ambito del contesto istituzionale e sociale locale.

  • 08:09 `INTERNATIONAL DAY` AL CIRCOLO UFFICIALI DELLA MARINA DI ROMA

    21/05/2015

    Si è svolto mercoledì 21 maggio, sulle rive cittadine del Tevere, l’international Day, manifestazione di condivisione culturale e di promozione internazionale, organizzata come ogni anno dal Club 3M Mogli Marina Militare ed ospitata nelle aree esterne del circolo Ufficiali di Marina Caio Duilio di Roma. Una delle attività di spicco del Club è l’attività didattica, con un corso di lingua italiana a favore del personale militare estero in servizio presso le ambasciate internazionali nella Capitale, che è ormai al suo quarto anno, che ha riscosso un grande apprezzamento fra il personale straniero ospite in Italia e che quest’anno ha visto la partecipazione di 28 Paesi stranieri.

  • 01:41 AD ANCONA INIZIATA LA FASE FINALE DELLA SELEZIONE PER IL CORSO MARESCIALLI

    21/05/2015

    Sono in corso ad Ancona le selezioni per i 34 posti disponibili al corso Marescialli. Centottantaquattro i candidati usciti dalla preselezione, alla quale hanno preso parte oltre duemila tra uomini e donne con il sogno di entrare a far parte della famiglia Marina Militare. Sono arrivati da tutta Italia per sottoporsi ai test psicoattitudinali, sanitari e fisici previsti dall’ultima scrematura e condotti dal team del Centro Selezione della Forza Armata di Ancona. Da qui ogni anno passano ragazzi e ragazze che aspirano ad indossare la divisa della Marina, dai giovanissimi che vogliono diplomarsi alla Scuola Navale Francesco Morosini, ai Sergenti, ai Marescialli, ai Volontari Ferma Prefissata nonché gli aspiranti Ufficiali, sia ruoli normali che speciali o chiamata diretta. Per quel che riguarda la selezione in corso, quella per il corso Marescialli, le schede degli idonei e delle idonee, arriveranno all’Ufficio Personale (Persomil) che provvederà a stilare una graduatoria di merito in base ai curricula ed ai titoli, e i primi 34 saranno i prescelti a frequentare il corso. La prossima settimana il Centro Selezione di Ancona aprirà i cancelli per accogliere i candidati a frequentare la Scuola Navale Francesco Morosini.

  • 04:54 RADUNO ANMI, 15.000 MARINAI DI IERI E DI OGGI SFILANO A RAVENNA

    19/05/2015

    Ravenna, medaglia d'oro al valor militare e capitale italiana della cultura 2015, è stata sede, dal 2 al 10 maggio, del XIX raduno nazionale dell’Associazione Marinai d’Italia. Dieci giorni tra convegni e incontri per uno scambio di esperienze tra diverse generazioni e la promozione della cultura marinara culminati, nell’ultimo fine settimana, con una mostra dell’Ufficio Pubblica Informazione della Marina, un concerto della banda musicale della Forza Armata e l’esibizione del silent drill della Brigata Marina San Marco. Eventi che hanno fatto da contorno alla parata dei marinai di ieri e di oggi, appartenenti alla Marina Militare, ma anche a quella Mercantile, per le vie del centro di Ravenna. “Un modo per mantenere lo spirito di corpo e le tradizioni” hanno sottolineato i partecipanti al rendez-vous, provenienti da tutta Italia, da Nord a Sud, dal Veneto alla Calabria, dalla Lombardia e il Piemonte fin dalla Sicilia e dalla Sardegna. Nonché dall’estero, da Stati Uniti, Canada e Australia. In tutto 15mila uniti dal motto “marinai per un giorno, marinai per tutta la vita”. Tra loro meno giovani (97 anni il più anziano), e poi bambini e ragazzi che si sono avvicinati all’Associazione grazie alla neo costituzione del gruppo di volontari legato alla Protezione Civile. Ad aprire il corteo uno striscione dedicato a Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, i due fucilieri della Brigata Marina San Marco trattenuti in India. Solidarietà anche dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel proprio messaggio d’auguri. Sul palco d’onore, accanto al presidente dell’ANMI, ammiraglio Paolo Pagnottella, il sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi, i capi di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, e della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi che nei rispettivi interventi hanno ricordato l’importanza economica del mare e l’impegno della Marina Militare nell’assistenza e nel soccorso ai migranti nel canale di Sicilia.

  • 04:22 ULTIMO AMMAINA BANDIERA DELLE CORVETTE MINERVA E SIBILLA

    18/05/2015

    Giovedì 14 maggio alle 10:30 presso la banchina Tullio Marcon di Augusta (SR), sede del Comando delle Forze da Pattugliamento per la Sorveglianza e la Difesa Costiera, Comforpat, avrà luogo la cerimonia dell’ultimo ammaina bandiera delle corvette Minerva e Sibilla che, dopo oltre 25 anni di attività al serv